news

Fine Vita: corso a Villa Pineta

 

Fine vita: il valore della persona tra scienza ed etica. È il tema di grande attualità nel nostro Paese, che coinvolge e interroga la comunità medica e scientifica da una parte ed il legislatore dall’altra, per comprendere come regolare questa delicata fase della vita. Il fine vita tra scienza ed etica è anche il titolo del corso di aggiornamento in programma giovedì 18 aprile 2019 alle ore 14 organizzato dall’Ospedale Privato Accreditato Villa Pineta di Gaiato, Modena. L’evento si terrà presso l’auditorium prof. Francesco Nobile e vedrà, nell’ordine, l’intervento del primario della clinica riabilitativa e ideatore della giornata dott. Ludovico Trianni, esperto di malattie dell’apparato respiratorio, il dott. Paolo Malacarne primario del reparto U.O Anestesia e rianimazione Ospedale Cisanello di Pisa che indagherà sugli “aspetti legislativi e bioetici, clinici del fine vita”. La giornata di studi sarà arricchita dal dott. Fulvio De Nigris Direttore Centro Studi per la Ricerca sul Coma - Gli amici di Luca. Oggetto della sua riflessione sarà l’esperienza della Casa dei Risvegli Luca De Nigris ed in particolare quel passaggio che “dal silenzio del coma si trasforma nel rumore di un sorriso”.

 

Il corso di aggiornamento nasce allo scopo di sensibilizzare e scuotere la coscienza della collettività, avvicinando il mondo medico, sanitario e assistenziale della Regione Emilia Romagna. Importante è la prospettiva multidisciplinare offerta dai relatori del corso e che consentirà agli operatori sanitari presenti di comprendere come l’unica vera via per gestire al meglio le complesse dinamiche del fine-vita, promuovendo fino alla fine la dignità di persona del paziente, passi per una corretta relazione dialogica paziente-medico. La gestione del fine vita – per la persona malata, i suoi familiari, gli operatori medici e quelli dell’informazione – rimane complessa, delicatissima.

 

Nella nostra cultura è forte la difficoltà a pensare e parlare della morte; si tratta, in effetti, di “maneggiare” tabù, preconcetti e pregiudizi in cui tutti siamo ancora immersi, a partire dagli operatori sanitari per finire ai malati ed alle loro famiglie nonché ai media. Attraverso l’iniziativa di Villa Pineta ed un lavoro di confronto, un punto non trascurabile sembra essere quello di arrivare a condividere, sui temi del fine vita, un lessico “obiettivo”, veritiero ma anche rispettoso di chi sta attraversando il momento del fine-vita, e che aiuti tutti, ad orientare coerentemente il proprio pensiero alla realtà dei fatti. L’iniziativa scientifica del 18 aprile precede l’apertura del congresso nazionale che si svolgerà sempre a Villa Pineta, promotrice di un dibattito scientifico e culturale a livello regionale, il 31 maggio 2019.

 

L’evento dal titolo “Update sul ruolo della riabilitazione polmonare nel trattamento dei pazienti affetti da malattie rare del polmone" valorizza l’esperienza della riabilitazione respiratoria e cardiopolmonare dell’ospedale riabilitativo, un’eccellenza di diagnosi e cure in ambito nazionale e internazionale. Dopo l’introduzione del dott. Trianni, terrà una lezione il prof. Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie dell'Apparato respiratorio dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.