Formazione Aziendale

Formazione Aziendale

Villa Pineta formazione

La Direzione promuove la motivazione del personale raccogliendo i bisogni formativi e ponendo particolare attenzione al grado di coinvolgimento di ciascuno nell’espletamento della propria attività e nella partecipazione alla “vita” dell’Organizzazione.

La formazione  ha lo scopo di motivare il personale attraverso:

  • il mantenimento - ampliamento - approfondimento delle proprie conoscenze - competenze,
  • i rapporti con altre realtà,
  • l’evoluzione dei bisogni dei Clienti,
  • l’aggiornamento sulla evoluzione delle tecnologie e metodologie di settore.

Tale processo è caratterizzato dalle seguenti fasi:

  • rilevazione ed analisi dei bisogni formativi percepiti e programmazione dello sviluppo delle competenze,
  • individuazione delle priorità,
  • definizione del Piano della Formazione,
  • gestione degli interventi formativi interni ed esterni,
  • valutazione dell’efficacia – impatto della formazione (Questionari apprendimento ECM, non conformità, schede di incident reporting, indicatori, …),
  • registrazione delle attività svolte.

Il Piano della Formazione prevede la definizione di obiettivi macro triennali e l’individuazione di aree di sviluppo annuali, che delineano lo sviluppo dei processi educativi per i professionisti. Per scelta strategica il triennio preso a riferimento coincide con il triennio formativo ECM.

Dall’analisi dei fabbisogni formativi percepiti, dai risultati del Piano precedente ed in considerazione alle risorse disponibili (budget), viene elaborato il Piano della Formazione.

Il Piano della Formazione tiene conto delle necessità di:

1. Acquisire i crediti formativi secondo i criteri e le indicazioni previste dall’Educazione Continua in Medicina (ECM),

2. Assicurare l’adempimento agli eventuali parametri-vincoli definiti da normative cogenti, Accreditamento istituzionale, contrattazione di 2° livello, …

3. Garantire la continuità di svolgimento delle attività cliniche - assistenziali e riabilitative, anche attraverso il mantenimento della clinical competence dei professionisti.

La valutazione dell’efficacia – impatto della formazione è ispirata alla matrice dei livelli di valutazione di Kirkpatrick e costituisce un elemento essenziale per la verifica del valore e degli effetti degli interventi formativi realizzati e può essere:

1. Contestuale alla conclusione del corso. Si attua tramite schede aperte o questionari di gradimento per:

  • i corsi accreditati, in riferimento alla normativa ECM,
  • gli altri che il Responsabile di Reparto-Servizio valuta abbiano impatto in termini di contenuti e/o di durata.

2. A distanza della conclusione del corso. Si attua tramite la verifica-analisi:

  • dei risultati degli indicatori di governo clinico, ecc…
  • della ricaduta sull’attività lavorativa per quegli specifici interventi formativi che hanno un effetto immediato sull’organizzazione e/o modalità di svolgimento del lavoro, tenendo in considerazione:
  • il miglioramento delle performances individuali,
  • il miglioramento delle performance di équipe,
  • i cambiamenti organizzativi realizzati.